Home         PerchŔ         Biografia           Faq         Storia          Links           Contatti         Dicono che...

Ritratti        Dipinti ad olio       Paesaggi         Marineria          Studi e Abbozzi         Matite       Istintuali          Tecnica         Bibliografia

iVoi siete in:  Dipinti ad Olio  >  La colazione dei marinai  >  Particolare  1  |  2  |  3  |  4 |  5 |

COMMENTO ALL'IMMAGINE

 

La marineria, come pi¨ approfonditamente spiegato nel capitolo relativo, ha un fascino tutto particolare.

In parole facili, Ŕ il quotidiano di tutti, dall'operaio, la massaia, l'insegnante o il medico, passando per l'impiegato o il ragioniere o lo sportellista,arrivando al direttore generale, tutti presi insieme e messi su una barca, una nave, insomma su una piattaforma galleggiante infinitesimale rispetto ai mari, un microcosmo a se stante, e fatti convivere e lavorare forzatamente insieme.

 

La scena che sto rappresentando Ŕ presa da una foto reale trovata in Interne, e da me "invecchiata" di qualche decennio, aggiungendo nuove figure e cambiando molti dei particolari. Riprende un momento normale, normalissimo, quasi banale, ma comune a tutti gli esseri umani che lavorano nel mondo: il momento del pranzo, un momento, un sistema che attraversa i secoli,i millenni, rimanendo sempre uguale identico a se stesso. la madre, la moglie, la figlia, insomma la dona di casa porta il pranzo direttamente sul luogo di lavoro, sedendosi sulle stesse reti e sugli stessi sacchi dei suoi uomini, che tirano il fiato, e li accudiscono e li guardano mangiare. Al tempo stesso li fanno sfogare, li ascoltano parlare, e gli portano notizie da casa. Oggi in molti posti di lavoro non si usa certamente pi¨, ma io credo che in molti altri questa tradizione resista. E comunque Ŕ esistita fino a non molto tempo fa.

 

Era anche uso, fra colleghi, scambiarsi parte del cibo, commentando la cucina delle rispettive signore, e la porzione esagerata preparata dalla moglie di uno che per˛ mangiava poco veniva travasata nel piatto di un secondo, pi¨ affamato ma povero di mezzi o con una moglie poco propensa all'abbondanza.

Un mondo a parte, una famiglia nuova, dove , sul posto di lavoro, la moglie Ŕ fuori posto, in mezzo alle montagne di reti, sacchi, balle, casse, bauli, alberi, vele, puzza di porto, di mare, di pesce, di cavalli e di stive appena aperte dopo lunghi viaggi. E portano con sŔ un pezzo di casa, dove a sera sarÓ l'uomo ad essere fuori posto, in quel posto magari umile, ma lindo e pulito, accogliente quel che ci si pu˛ permettere, dedito al riposo e al silenzio..

Ecco, io ho cercato di rappresentare tutto questo.e nello spazio dell'ombra di un carretto, due famiglie si riuniscono per breve tempo e si aggiornano, in attesa che venga sera, la giornata di lavoro finisca, e si accendano i camini.

Per ingrandire le immagini seguire il men¨ di navigazione, o fare click con il mouse sulle anteprime

 

   arte_figurativa_la_colazione_dei_marinai_2   La_colazione_dei_marinai_3

 

La_colazione_dei_marinai_4   La_colazione_dei_marinai_5

 

La donna, appena abbozzata, sta raccontando al marito stanco e affamato le ultime novitÓ, e intanto accudisce il suo uomo, preparando la "tavola". Quando sarÓ finita e completata, la donna avrÓ un vestiario che, oltre a cercare di riscaldarla ( impresa spesso fallimentare) porterÓ un pezzo di casa, di "mondo estraneo" a quello del lavoro, all'uomo che sta accudendo.

Come devo fare per acquistare e/o commissionare un'opera on line?     INFOLINE 24H   info@artefigurativa.eu